ART.249 Timbri di tassazione
Francobollitematici.it     
Cookie Policy   Regola  
Home   Login   Registrazione   Categorie   Vendi   Cerca   Gestione   Collezioni   Articoli   Appuntamenti  
 Articoli 
AMERICA'S CUP ... storia di una leggenda
David Donadeo - 27.11.2005

     La Regina Vittoria sorseggiava lentamente il suo tè, in quel caldo pomeriggio del 22 agosto 1851. Aveva solo 32 anni, ma regnava già da tredici. Più che il caldo la infastidiva la estenuante attesa per la fine della regata ed il conseguente, seccante, cerimoniale della premiazione. Aveva altre cose per la testa, e poi ... quella idea di invitare una goletta americana, in una regata che vedeva impegnate le migliori vele del Royal Yacht Squadron, le sembrava così inopportuna! Cosa si voleva dimostrare? La sua era la flotta più potente del mondo e gli inglesi erano da tempo considerati i migliori velisti.
     Facciamo un passo indietro. Nel 1850 George Schuyler, socio fondatore del New York Yacht Club, aveva ricevuto dall'Inghilterra un invito per la partecipazione di una barca americana ad una regata da tenersi intorno all'isola di Wight, nell'ambito delle celebrazioni per la prima esposizione mondiale di Londra. L'invito aveva il sapore di una sfida e Schuyler, con il Commodoro del NYYC John Cox Stevens, la raccolse con entusiasmo.
Il 1° aprile 1851 venne varata la goletta "America" ed il 22 agosto era pronta a confrontarsi con 14 barche inglesi, in una regata di 50 miglia. Ma torniamo alla regina Vittoria che, appena finito di sorseggiare il suo tè, le venne comunicato che la goletta americana si accingeva a vincere la regata. La Regina decise, con regale distacco, di consegnare ai vincitori la Coppa delle Cento Ghinee. Tanto era costata. L'8 luglio del 1857 i proprietari di America donarono la vecchia brocca al NYYC che, a partire dal 1870, stabilì che ogni yacht club di qualsiasi nazione straniera avrebbe avuto il diritto di sfidare il detentore della coppa, e da quel momento prese il nome di "America's Cup".
Il dominio del NYYC durerà ininterrottamente per 25 edizioni, cioè per 132 anni: la più lunga sequenza vincente nella storia dello sport, fino alla vittoria australiana del 1983.
     In questa leggenda, la vela italiana entra da protagonista nel 1983 con Azzurra, un grande progetto sorretto dalla grande capacità organizzativa dello Yacht Club Costa Smeralda. Nel 1987 ad Azzurra si affianca Italia dello Yacht Club Italiano di Genova, che partecipa all'edizione australiana di Perth. Gli anni novanta sono segnati dalla presenza de Il moro di Venezia (Compagnia della Vela di Venezia) e Paul Cayard guida il Moro alla vittoria della Louis Vuitton Cup, la competizione degli sfidanti, e si arrende solo in finale ad "America 3". Nel 2000 tocca a Luna Rossa far sognare gli italiani. E l'entusiasmo dello Yacht Club Punta Ala conducono Luna Rossa alla vittoria della L.V.C., ma la barca italiana si arrende allo strapotere dei Neozelandesi di Russel Coutts. All'edizione del 2003 partecipa anche Mascalzone Latino che fa capo al Real Yacht Club Canottieri Savoia. L'ultimo team italiano ad entrare nella leggenda è +39 Challende del Circolo Vela Gargnano.
La sede della prossima edizione della America's Cup è Valencia e si disputerà nel 2007.


America's Cup Storia di una leggenda
(parte della collezione di David Donadeo)

 Articolo letto ... 3031 volte
Francobolli CEPT Affrancature Meccaniche Berlino FDC Sport


Il tuo indirizzo IP è 34.204.191.0       Webmaster      Ottimizzato IE10