Francobollitematici.it
Home   Login   Categorie   Vendi   Cerca   Gestione   Collezioni   Articoli  

1961 CINA 26° Campionato del Mondo di Tennistavolo

  Home <<< Articoli <<< Cina 1961 Campionati del mondo di tennistavolo
AFOSL 2023 1961 China 1st Place - 1° Classificato
AFOSL - Parigi
Festival of Olympic and Sports Literature
Fabio Bisogno

26th World table Tennis Championships

1- La squadra.
2- Tennistavolo in Cina.
3- Francobolli, foglietto, prove, varietà, falsi.
4- Il valore del foglietto.
5- Altri oggetti del WTTC.
6- 1° classificato.
7- L'aricolo sul sito della FITET.

      Il 26° Campionato del Mondo di Tennistavolo si disputò a Pechino dal 5 al 14 aprile 1961.
I sette titoli dei tornei furono vinti da:
Singolo maschile: Zhuang Zedong (P. R. China).
Doppio maschile: Nobuya Hoshino / Koji Kimura (Giappone).
Squadra maschile: Zhuang Zedong, Rong Guotang (Jung Kuo-tuan), Xu Yinsheng, Li Furong, Wang Chuan-Yao (P. R. China).
Singolo femminile: Qiu Zhonghui (P. R. China).
Doppio femminile: Maria Alexandru-Golopenta / Georgita Pitica (Romania).
Squadra femminile: Kazuko Ito-Yamaizumi, Kimiyo Matsuzaki, Tomi Okawa, Masako Seki (Giappone).
Doppio misto: Ichiro Ogimura /Kimiyo Matsuzaki (Giappone).
Questo è il campionato del mondo dove iniziò il dominio degli asiatici nel tennistavolo, in particolare della Cina. I cinesi vinsero tre trofei nel 1961.

Data di emissione: 30 giugno 1981, Trofei dei Campionati del mondo.
Swaythling Cup Swaythling Cup

      Il trofeo Swaythling Cup per la squadra maschile fu donato nel 1926 da Lady Baronessa Swaythling, madre del primo Presidente della ITTF, Ivor Montagu.

St. Bride Vase St. Bride Vase

      Il St. Bride Vase per il singolare maschile fu donato nel 1929 da C. Corti Woodcock, membro dell'esclusico St. Bride Table Tennis Club di Londra.

Geist Prize Geist Prize

      Il trofeo Geist Prize per il singolo femminile fu donato nel 1931 dal Dr. Gaspar Geist, Presidente della Hungarian Table Tennis Association.

su su

1 - La squadra.

China Team
(Da sinistra) Liang Youneng (instructor), 1- Wang Chuanyao, 2- Rong Guotuan, Fu Qifang (trainer), 3- Zhuang Zedong, 4- Li Furong, 5- Xu Yinsheng, Jiang Yongning (trainer) con la Swaythling Cup and una bella coppa conferita dalla Chinese Table Tennis Association.

     1- Wang Chuan-Yao: (Yangzhou March, 1931 – Beijing November 19, 2007).
Dal 1956 al 1961 vinse diverse medaglie nel singolo, doppio e squadra nei tornei dei campionati del mondo. Wang fu il pioniere dello stile di attacco dell'impugnatura a penna, componente anziano della squadra nazionale influenzò Zhuang Zedong nel suo stile "Dual-sided Offense" negli anni 50 quando ancora era un ragazzino. Wang Chuan-Yao vinse tre medaglie di bronzo nei tornei a squadra dei mondiali di Tokio 1956 e Stockholm 1957.

Wang Chuan-Yao

     2- Rong Guotang (Jung Kuo-Tuan): (British Hong Kong August 10, 1937 – Beijing June 20, 1968).
Vinse il titolo singolare maschile nel Campionato del Mondo di Dortmund nel 1959, fu il primo campione mondiale rappresentante del People's Republic of China. Al Campionato del mondo del 1961 di Beijing, Rong aiutò la squadra maschile cinese a vincere il suo primo titolo battendo il Giappone ed in finale l'Ungheria. Dopo il 1964, Rong lavorò come allenatore nella squadra femminile cinese che vinse il suo primo titolo al Campionato del Mondo del 1965. Durante la Rivoluzione Culturale, Rong fu perseguito come un "sospettato spia" e fu messo agli arresti domiciliari dalle Guardie Rosse, subendo torture e pubbliche umiliazioni. Rong si impiccò, suicidandosi il 20 giugno del 1968. Solo nel 1978 la Commissione di Stato dello Sport e della cultura Fisica riabilitò con onore Rong Guotuan. Nel 1987 una statua in bronzo fu installata nella città di Zhuhai.

Rong Guotuan

     3- Zhuang Zedong: (Yangzhou August 25, 1940 – Beijing February 10, 2013).
Vinse tre volte il titolo di campione mondiale nel singolo (1961 – 1963 – 1965). La maggior parte dei giocatori che tenevano la racchetta a penna non avevano l'attacco di rovescio. Lui adottò lo stile "Dual-sided Offense" degli anni '50, che enfatizzava i colpi di rovescio e gli attacchi. Il suo incontro casuale con il giocatore americano Glenn Cowan, durante il 31° Campionato del Mondo di tennistavolo, innescò la ripresa delle relazioni cino-americane, bloccate dal 1949. Involontariamentu fu l'architetto della Ping Pong Diplomacy. Alla fine del 1969, l'allenamento della squadra nazionale di tennistavolo riprese a seguito dell'intervento del premier Zhou Enlai, e nel 1971, Zhuang Zedong e la squadra cinese parteciparono al 31° Campionato del Mondo. Un giorno durante il Campionato di Nagoya, in Giappone, l'atleta americano Glenn Cowan perse il proprio autobus e nella fretta salì sull'autobus della squadra cinese. A differenza dei suoi compagni di squadra, che ignorarono Cowan, Zhuang Zedong lo salutò e gli regalò un ritratto in serigrafia delle montagne Huangshan, dando così inizio alla cosiddetta diplomazia del ping-pong. Dieci mesi dopo l'incontro casuale di Zhuang con Cowan, Richard Nixon, allora presidente degli Stati Uniti, visitò la Cina nel febbraio 1972. Solo due mesi dopo, Zhuang guidò la delegazione cinese di tennitavolo negli Stati Uniti dal 18 al 30 aprile, come parte di un viaggio di 18 giorni tra Canada, Messico e Perù. La diplomazia del ping-pong alla fine portò alla normalizzazione delle relazioni cino-americane nel 1979. Nel 1999, Zhuang Zedong fu inserito nella ITTF Hall of Fame.

Zhuang Zedong Zhuang Zedong
Zhuang (destra) mentre vince il titolo mondiale nel 1961. Qiu Zhongui e Zhuang Zedong.

     4- Li Furong: (nato nel 1942 a Shanghai).
Entrò a far parte della squadra nazionale nel 1959. Li aiutò la squadra maschile cinese a vincere quattro titoli a squadre ai campionati mondiali di tennistavolo nel 1961, 1963, 1965 e 1971. Li Furong fu allenatore nìdella nazionale cinese dal 1976 al 1983 e fu insignito del titolo di miglior allenatore al 36° Campionato del Mondo. Nel 1999, Li fu inserito nella ITTF Hall of Fame. Li è diventato il presidente dell'Asian Table Tennis Union (ATTU) dal 2001 al 2005. Li è stato insignito dell'ATTU Honorary Life President nel 2010.

Li Furong

     5- Xu Yinsheng (Shanghai 12 maggio 1938).
Dal 1959 al 1965 vinse diverse medaglie nel singolare, doppio e gare a squadre ai Campionati del Mondo tennistavolo. Fu presidente della International Table Tennis Federation (ITTF) dal 1995 al 1999. È stato inserito nella ITTF Hall of Fame nel 2010.

Li Furong
1983 Barbados: il primo francobollo con il logo della ITTF.

     Qiu Zhonghui (1935).
La giocatrice fu la prima campionessa donna della Cina al Campionato del Mondo di tennistavolo del 1961. Dal 1957 al 1963 vinse diverse medaglie nel singolare, doppio e gare a squadre ai campionati mondiali. Il suo palmares è molto ricco di medaglie: nel 1957 3° a squadra; nel 1959 3° singolo, doppio e squadra; nel 1961 1° singolare e 2° doppio; nel 1963 3° doppio, squadra e doppio misto.

Qiu Zhonghui
su su

2- Tennistavolo in Cina.

      Oltre tremila anni fa, esistevano già vari tipi di sport popolari in Cina. Il wushu (che significa "arte militare"), in particolare il pugilato cinese, è stato per molti anni l’unico sport con cui il popolo si allenava e si manteneva in forma; ma altri sport sono estremamente popolari.

1959

      Il tennistavolo fu introdotto per la prima volta in Cina nel 1916, ma non fu giocato dalle masse fino a dopo la rivoluzione, quando divenne parte di un massiccio programma di educazione fisica e fitness. Per questo motivo, il tennistavolo non è stato promosso né sviluppato come sport nazionale: le partite si giocavano solo a livello locale nelle grandi città come Shanghai, Canton, Nanchino. La fede nel presidente Mao penetrò nel cuore della gente e i giovani parteciparono al movimento sportivo seguendo il suo slogan: "Promuovere i movimenti di educazione fisica. Migliorare le condizioni fisiche delle persone". Subito dopo la fondazione della Repubblica Popolare, il Partito comunista e il governo popolare decisero di promuovere la cultura fisica e lo sport come mezzo importante per migliorare il fisico delle persone. Per la prima volta, soldati, contadini, operai e giovani atleti iniziarono a praticare lo sport. Molti stadi, palestre e altre strutture sportive furono costruite in varie parti del paese nell'anno successivo alla liberazione. Prendiamo ad esempio Pechino: nel 1953 fu completato il Peking Gymnasium (6.000 spettatori) e nel 1959 fu costruito il Peking Workers’ Gymnasium nella periferia orientale della città. E’ uno stadio grande con una capacità di 10.000 spettatori (ristrutturato nel 2004 con una capacità di 70.000 persone). Fu qui che quell'anno si disputò il First National Sports Meet.

1959
China 1959: 8f. First National Games.

      Il Peking Workers’ Gymnasium fu costruito in 15 mesi appositamente per il 26° Campionato del Mondo di tennistavolo.

Gymnasium
Peking Workers' Gymnasium

      Questi esempi giocano un ruolo importante nella promozione degli sport per la popolazione cinese. Con l'avanzare della cultura fisica in generale, lo standard di gioco nei vari tipi di sport migliorò rapidamente. Oggi più di 40 tipi di sport sono popolari in Cina: il basket, il calcio, il tennistavolo, il nuoto e la ginnastica sono probabilmente i più apprezzati. Il numero di persone che praticano sport è molto elevato. I giocatori di tennistavolo iniziarono a partecipare a tornei internazionali ed a ottenere consensi in tutto il mondo. Nel 1953 in Romania, la squadra partecipò ufficialmente per la prima volta al Campionato del Mondo di Tennistavolo. Negli anni successivi, le squadre cinesi hanno continuato a migliorare le loro tecniche e strategie. Nel 1959 al 25° Campionato del Mondo di Tennistavolo disputato a Dortmund, Jung Kuo-tuan (ora Rong Guotang) conquistò il titolo mondiale di singolare maschile; le squadre maschile e femminile vinsero il terzo posto.

1959
China 1959: 4f e 8f - 25° Campionato del Mondo di tennistavolo.
su su

3- Francobolli, foglietto, prove, varieta, falsi.

Dettagli tecnici dell'emissione del 1961:
Scott n°: 563-566, 566a
Michel n°: 591-594, Block 7
Yvert n°: 1349-1352, Block 20
Valori della serie: 4
Data di emissione: 5 aprile 1961
Disegnatore: Wu Jiankun
Misura dei francobolli: 50*16mm
Misura del foglietto: 150*100m
Perforazione: 11
Tiratura serie n° 1.500.000
Tiratura foglietto n° 30.000
Composizione foglio: 75(5*15)
Processo di stampa: fotoincisione
Tipografia: Beijing Postage Stamp Printing Works

1961 4-1
China 1961 (4-1) 8f. - Emblema e gelsomino.
Il logo del campionato è composto da 5 racchette da tennistavolo. I colori giallo, rosso, verde, blu e nero sono i simboli dei 5 continenti del mondo.

1961 4-2
China 1961 (4-2) 10f. - Benvenuti a Pechino e Tempio del Paradiso.
Il tempio fu costruito tra il 1406 ed il 1420 durante il regno dell’imperatore Yongle, che fu anche responsabile della costruzione della Città Proibita di Pechino. Il Tempio del Paradiso è stato iscritto come sito del patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1998.

1961 4-3
China 1961 (4-3) 20f. - Incontro di tennistavolo.
Il giocatore con la maglia rossa è in fase di attacco, mentre il giocatore in maglia verde è in fase di difesa.

1961 4-4
China 1961 (4-4) 22f. - Peking Workers’ Gymnasium.
Lo stadio coperto é stato inaugurato nel 1961 per il 26° Campionato del Mondo di tennistavolo, con una capacità di 10.000 spettatori.

1961 1-1
China 1961 (1-1) 60f. Foglietto - 26° Campionato del Mondo di tennistavolo.
I testi in colore rosso sono stampati in offset. La tiratura è di 30.000 pezzi e senza gomma al verso.

Sistema di stampa: photogravure.
La serie ed il foglietto sono stati stampati dalla tipografia di Beijing ed il nome è indicato solo sui quattro margini del foglio da 75 francobolli.

1961 tipografia 1961 tipografia
1961 tipografia 1961 tipografia
Margini stampati con il nome della tipografia (Beijing Postage Stamp Printing Works - 北京邮票厂印刷).

      Fino a poco tempo fa, i collezionisti avrebbero incontrato solo francobolli che avevano usato un processo fotografico per la fabbricazione dei cilindri / lastre (fotocalcografia). Adesso l'incisione può ora essere generata da un computer con un sistema noto come incisione elettromeccanica (EME). Per i collezionisti è stato necessario differenziare il vecchio metodo di stampa dal nuovo e, per semplificare, si è usato il termine gravure (rotocalco). Per stampare a rotocalco, un inchiostro fluido viene applicato alla lastra (per stampe alimentate a foglio) o cilindro (per la stampa con carta alimentata a bobina) e viene tenuto lì in celle microscopiche. L'inchiostro in eccesso viene quindi rimosso con un tergicristallo noto alle tipografie come "racla" e l'inchiostro viene trasferito dalle celle sulla carta.
I numeri stampati sui margini inferiori e superiori del foglio sono i numeri della lastra di stampa (in nero); inoltre, ogni foglio di francobolli è numerato progressivamente (in rosso) sul lato destro.

1961 lastra 1961 foglio
Lastre n° 2 425 – 3 394 e Foglio n° 81522.

Annullo speciale

1961 annullo

      Di particolare interesse per i filatelisti è l'annullo speciale in colore rosso di Pechino (北京 - adesso Beijing). L’annullo è bilingue, a doppio cerchio, con l’indicazione The 26th World Table Tennis Championships, in inglese ed in cinese. All’interno dell’annullo ci sono tre elementi figurativi: in alto, il logo della manifestazione sportiva, le cinque racchette rappresentative dei cinque continenti; al centro una colonna Huabiao ed in basso la racchetta da tennistavolo con un nastro.

1961 logo 1961 colonna 1961 racchetta
China 1954 – Gate of Heavenly Peace.

      Nei secoli passati i palazzi ed i mausolei erano decorati con colonne di pietra scolpite con i motivi del drago e della fenice. Dinanzi la Porta della Pace Celeste (primo accesso alla Città Proibita dimora di ben 24 imperatori delle dinastie Ming e Qing) si trovano due colonne scolpite; quella di sinistra è rappresentata nell’annullo commemorativo. Negli anni ’60 il centro di Pechino era la Piazza Tienanmen e la colonna è stata inserita nell’annullo proprio per indicare il luogo dove si sarebbe giocato il mondiale di tennistavolo: Pechino.

annullo

      L’annullo è stato utilizzato il 5 aprile 1961, il primo giorno di emissione dei francobolli e del foglietto. Sulla busta è presente il logo del Campionato del Mondiale di Tennistavolo.

1961 serie FDC 1961 foglietto FDC
FDC #1 - 5.4.61 Spedita da Pechino ad Amsterdam affrancata con la serie sul tennistavolo.
FDC #2 – Annullo speciale sul foglietto.

      L'annullo è stato preparato per essere utilizzato durante i Campionati dalla filiale dell'ufficio postale del Peking Workers’ Gymnasium e da altri 16 uffici postali di Pechino, ma sono tutti identici ed indistinguibili.

1961 annullo viaggiato
5.4.1961 - Lettera via aerea espresso da Pechino a Dusseldorf, affrancata con i francobolli da 8f x 2 + 20f x 2 + 22f x 2 ed annullati con l’annullo speciale e locale di Pechino 6.14.61, con al retro l’annullo di arrivo Dusseldorf 14.4.61.
Il mittente è la giocatrice tedesca Inka Kruse partecipante al campionato mondiale ed il destinatario è Hans Wilhelm Gäb., attuale presidente onorario della D.T.T.F.
E’ la prima lettera viaggiata con l’annullo speciale, probabilmente unica.

      Sotto Mao Tse-tung (1893-1976), presidente della Repubblica Popolare Cinese dal 1949, il collezionismo fu messo al bando perché considerato un hobby troppo borghese. Motivo per cui, i francobolli del periodo della rivoluzione culturale, acquistati per lo più da facoltosi uomini d’affari stranieri, assumono un grande valore. Ora molti francobolli sono introvabili considerando che in Cina ci sono ancora moltissimi potenziali collezionisti e molti acquisti sono fatti dai collezionisti cinesi che risiedono all'estero.
La passione filatelica in Cina sta conoscendo un incremento di vaste proporzioni: i collezionisti sono una ventina di milioni, riuniti in centinaia di circoli che fanno capo alla All China Philatelic Federation. Questa organizzazione, di concerto con la China National Philatelic Corporation, promuove esposizioni nazionali e internazionali di grande prestigio. Il crescente successo della filatelia ha provocato un costante incremento di valore dei francobolli, dei foglietti, degli interi, del materiale viaggiato. Il trend di crescita generalizzato si aggira sul 10% annuo. I cinesi sparsi per il mondo stanno drenando il mercato filatelico per alimentare il mercato nella madrepatria.
La Repubblica Popolare è stato il primo e finora unico paese al mondo che ha indicato sul margine inferiore dei francobolli emessi, oltre all’anno di emissione, il numero e la sigla della serie di appartenenza (lettera o ideogramma), di quanti valori è composta la serie e quale ordine occupa il singolo francobollo nella serie.

1961 francobollo 1961 francobollo

      Il numero seriale stampato é 86.4–1 e la parola cinese é un’abbreviazione che significa Commemorativo, 86 indica che è l’86^ serie commemorativa, 4 – 1 significa che la serie ha 4 francobolli, e questo è il primo. Il numero (281) 1961 in basso a destra, significa che il francobollo è stato emesso nel 1961 ed é il 281° dei commemorativi. Sarebbe possibile ordinare la propria collezione senza l’ausilio del catalogo o dell’album specializzato. Unica eccezione a questa classificazione l’emissione delle serie ordinarie. Altra eccezione straordinaria a questa regola si è avuta durante la rivoluzione culturale, per cui risultano anonimi i francobolli dal 20 aprile 1967 al 21 gennaio 1970. È del 1992 un’altra novità apparsa sui francobolli della RPC: la scritta Cina in aggiunta agli ideogrammi di Repubblica Popolare Cinese.

Prove

Bozzetto

      Bozzetto del francobollo da 10f. dipinto a mano e testi disegnati a matita, con firma.
Annullo rosso circolare: Sezione del servizio postale e via cavo del reparto di emissione francobolli/ sala archivio.
Annullo blu rettangolare: reparto emissione francobolli.

Bozzetto Bozzetto Bozzetto

Varietà

      Ho letto sul libro How to collect & invest in China stamps, scritto da Richard Thang nel 2016, che esiste una varietà del foglietto del 1961 senza la stampa delle decorazioni in colore oro, dal valore di oltre $20.000 (nuovo), ma non sono ancora riuscito ancora a vederlo. Di seguito segnalo alcuni ritrovamente fatti durante le mie ricerche.

Varietà
Varietà di stampa sul 6. (Venduto nel 2014).

Varietà
Varietà testo rosso spostato in basso e verso sinistra. (Venduto nel 2015).

Varietà
Varietà testo rosso spostato in basso sul fregio floreale in colore oro. (Venduto nel 2017).

Varietà
Varietà testo rosso spostato a sinistra sul fregio floreale in colore oro. (Venduto nel 2015).

Varietà
Varietà doppia stampa del testo rosso. (Venduto nel 2009).

Falsi e riproduzioni

      Il foglietto cinese del 1961 ha un discreto valore e, quindi, è stato oggetto di falsificazione o riproduzione.

Falso
Falso manca la perforazione negli angoli.

Falso
Falso senza la dentellatura.

Falso
Falso con la perforazione di 28 fori invece di 31.

Riproduzione
Riproduzione fotografica con la perforazione stampata.

Riproduzione
Riproduzione con valori sbarrati.

su su

4- Il valore del foglietto.

      Il mercato dei francobolli cinesi è in fermento in questo periodo, e continuerà ad esserlo finché la Repubblica Popolare manterrà la sua crescita economica e non subirà un grave sconvolgimento politico. Dal 2000 il governo cinese ha attuato una politica ufficiale per promuovere la filatelia tra i giovani, incoraggiando gli insegnanti delle scuole elementari e delle scuole superiori a formare club di francobolli, come mezzo per aumentare l’interesse per la storia della Cina. Attualmente il paese ha quasi 50.000 club filatelici e le università di Fujian e Jiangxi offrono corsi facoltativi di Filatelia. Due grandi aree, una a Beijing ed una a Shanghai, sono state riservate dalle municipalità al libero mercato dei collezionisti che vi si affollano settimanalmente a migliaia per lo scambio e la compravendita.
Tutto questo rappresenta una completa inversione di tendenza da quando il presidente Mao proibì la raccolta di francobolli, che considerava una forma di "cosmopolitismo reazionario". In quegli anni molti francobolli della P.R.C., che non erano usati per la spedizione, venivano acquistati da collezionisti europei e americani: per tale motivo si riscontrano anche pre-annullati (CTO: Cancel To Order). I CTO cinesi sono francobolli fatti annullare su richiesta dei singoli collezionisti, che li collezionavano usati.

Usati Usati
China 1961: francobolli usati CTO e usati normali.

      Questi si riconoscono facilmente perché sono sempre annullati in un angolo; mentre i francobolli utilizzati per affrancare lettere o cartoline sono annullati in maniera casuale.
      Adesso i cinesi stanno riacquistando i francobolli della loro Nazione con la conseguenza di aver fatto lievitare i prezzi. Tra i temi più discussi della filatelia cinese c’è quello delle tirature dei francobolli del periodo della Rivoluzione Culturale e molti dei primi foglietti sono stati emessi in quantità eccessivamente basse. Il foglietto emesso per commemorare il 26° Campionato del Mondo di Tennistavolo del 1961 (Scott # 566a) ha avuto una stampa di soli 30.000 pezzi. Il foglietto interessa anche i collezionisti tematici sportivi ed il tennistavolo è uno sport di grande attualità. Il catalogo Scott 2010 lo valutava nuovo a $ 700; ma la competizione, per acquisire questo foglietto, si è riflessa sugli acquisti delle vendite all’asta che ha spinto i collezionisti a pagare cifre ben più alte del valore di catalogo. Da un’analisi delle principali case d’asta on-line ho riscontrato che il valore più alto pagato per tale foglietto è stato di $ 1.600 nell’ agosto del 2011 sul mercato di Hong Kong: ben oltre il doppio della valutazione del catalogo Scott 2010. Tra il 2011 ed il 2012, le vendite all’asta del foglietto si sono attestate intorno al valore dei $ 1.200-1.400: ma tendenzialmente al ribasso. Tuttavia l’interesse dei collezionisti per il foglietto cinese del 1961 resta alto e ciò stato dimostrato dall’eccezionale vendita avuta in Svizzera nel 2013: sul catalogo d’asta sono stati proposti 10 foglietti nuovi a CHF 700 e tutti venduti tra gli CHF 850/950. Negli ultimi anni l’interesse sfrenato per le serie cinesi si è calmato e questo ha portato una un ridimensionamento dei prezzi. Dal 2013 al 2016, sul mercato asiatico, americano ed europeo, il foglietto del 1961 ha avuto una graduale riduzione del prezzo di acquisto ed un assestamento del suo valore: attualmente è acquistato tra i $ 700 e i $ 750, in base allo stato di conservazione.

Analisi
China 1961: grafico delle vendite del foglietto.

su su

5- Altri oggetti del WTTC.

      A titolo di completezza, in questo ultimo capitolo, presento altri oggetti collezionistici realizzati per il 26° Campionato del Mondo di Tennistavolo.

Cartoline

Cartoline
China 1961: due cartoline postali.

Pins

Pins
Dall'alto in basso:
pins per i vincitori di medaglie (in oro, argento e bronzo);
pins verde per gli atleti e le squadre ufficiali;
pins bianco per i giudici di gara ITTF;
pins grande in vendita per il pubblico;
pins piccolo in vendita per il pubblico.


Pins
A sinistra pins grande fondo smaltato bianco e a destra non smaltato.
Pins
Pins piccolo con fondo smaltato bianco.
Pins Pins
Pins verde per Atleti e membri delle Associazioni partecipanti con nastrino giallo e blu.
Pins
Pins bianco per gli Ufficiali di Gare con nastrino blu.
Pins Pins Pins Pins
Pins del collezionista Tonino Solazzi provenienti dalla sua collezione personale.
Pins
Pins provenienti dalla documentazione del collezionista Tonino Solazzi:
Pin con fondo argento.

Riviste

Rivista
La squadra cinese di tennistavolo in copertina della rivista n°3 (1961) de Il popola Cinio, scritta in lingua esperanto.

Programma Ufficiale
Programma ufficiale del 26° Campionato del Mondo di tennistavolo.

Piatti ricordo

Piatti
Piatti ricordo con testi in rosso (a sinistra) ed in verde (a destra).

Palline, racchette e tavolo

      La DHS T.T. (Double Happiness) fu fondata a Shanghai nel 1959, producendo attrezzature per il tennistavolo, conformi agli standard internazionali, in modo che potessero essere utilizzate durante il 26° Campionato del Mondo. La ITTF approvò i prodotti della DHS e nel 1961 le palline e il tavolo DHS debuttarono al 26° Campionato del M ondo di tennistavolo.

Palline
Palline di tennistavolo della DHS usate durante i Campionati del Mondo nel 1961.

      I preparativi per garantire il successo dei Campionati non si limitarono a Pechino; infatti, centoventi arbitri furono selezionati da varie città cinesi e formati sul regolamento del campionato del mondo. I lavoratori di Shanghai produssero circa 60.000 palline da tennistavolo Double Happiness per il 26° Campionato del Mondo.

Pubblicita
DHS 1961: pubblicità delle palline da tennistavolo su una rivista.

      Anche il tavolo prodotto dalla DHS fu approvato dalla ITTF ed utilizzato per i tornei del 26° Campionato del Mondo. Recentemente la DHS ha donato al Museo ITTF un classico tavolo DHS degli anni '60. Questo era il tavolo centrale della finale del Campionato del Mondo del 1961 a Pechino, quando Zhuang Zedong vinse il primo dei suoi tre titoli mondiali consecutivi di singolare maschile. Il tavolo è ora il pezzo più importante del Museo ITTF.

tavolo
DHS 1961:tavolo da tennistavolo del Museo ITTF.

      Per le racchette in uso durante il 26° WTTC si può ipotizzare che fossero come queste che propogo o simili. Ricordo ai lettori che le racchette erano principalmente difensive con uno strato sottile di gomma puntinata; poi nel 1952 i giapponesi applicarono la gommapiuma sulle racchette e, infine, dal 1959 la ITTF approvò la racchetta tipo sandwich.

Racchetta rossa Racchetta verde Racchetta verde
Racchette: Cor du Buy (rossa), Flisan ed Ehrlich (verde).
Racchette del collezionista Fabio Colombo provenienti dalla sua collezione personale.

Racchetta Racchetta Racchetta
Racchette: Flisberg (rossa), ALFA (rossa) e Mikado (verde).
Racchette del collezionista Fabio Colombo provenienti dalla sua collezione personale.

su su

6- Primo classificato: diploma e medaglia.

      L'articolo, scritto in italiano e in inglese, è stato premiato con il primo posto alla manifestazione AFOSL di Parigi.

Diploma

Diploma
Parigi 2023: diploma di primo classificato.

Medaglia

Medaglia
Parigi 2023: medaglia Olimpiadi di Parigi 2024.

7- L'articolo pubblicato dalla FITET.

      La notizia dell'articolo è stata pubblicata il 26.03.2024 sulla prima pagina del sito ufficiale della Federazione Italiana Tennistatavolo.

FITET

FITET
26.03.2024: prima pagina del sito FITET.

FITET Altre notizie

FITET
FITET intervista e articolo   Leggi

ULISSE Online

ULISSE
Rivista on line ULISSE.   Leggi

Corriere della Sera

Corriere
06.05.2024 Giornale Corriere della Sera.

Inserto Corriere del Mezzogiorno

Corriere
06.05.2024 Inserto Corriere del Mezzogiorno.   Leggi

Cava Notizie

Cavanotizie
Cavanotizie - maggio 2024.
su su
 Articolo letto ... 1870 volte

Il tuo indirizzo IP 3.235.182.206   Webmaster   Leggi il Regolamento e la Cookie Policy